Lab-IP

LA NOZIONE DI ORGANISMO DI DIRITTO PUBBLICO: ALCUNE INCERTEZZE ALLA LUCE DELLA SENTENZA DEL CONSIGLIO DI STATO N. 964/2020

23 marzo 2020 Lavinia Zanghi Buffi Con sentenza n. 964 del 7 febbraio 2020, il Consiglio di Stato, ribaltando la decisione presa dal TAR Lombardia in primo grado, ha qualificato CDP Investimenti SGR S.p.A, una società di gestione del risparmio costituita nel 2009 da Cassa Depositi e Prestiti S.p.A., come

LA CLASSIFICAZIONE DEI RIFIUTI E IL PRINCIPIO DI PRECAUZIONE: L’APPROCCIO MODERATO DELLA CORTE DI GIUSTIZIA EUROPEA

23 marzo 2020 Piergiorgio Vaccarini Il principio di precauzione, come indicato dall’art. 178 del Testo Unico Ambientale (TUA), è uno tra i tanti principi che regolamentano l’attività delle amministrazioni in materia ambientale. È un principio atto da una parte a prevenire l’adozione di misure che possano in qualche modo nuocere

IL DECRETO «CURA ITALIA»: LE MISURE STRAORDINARIE A SOSTEGNO DELL’ECONOMIA PER L’EMERGENZA SANITARIA DA COVID-19 E IL NUOVO SALVATAGGIO DI ALITALIA.

23 marzo 2020 Lucrezia Sinibaldi Il 16 marzo 2020 il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto «Cura Italia» recante “misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19”.Il decreto contiene i provvedimenti e le misure pubbliche di

ULTERIORI RESTRIZIONI PER GLI INVESTITORI ESTERI IN GERMANIA.

23 marzo 2020 Francesca Saccavino La Germania si appresta a modificare ulteriormente la Legge sul Commercio ed i Pagamenti Esteri(Außenwirtschaftsgesetz – AWG), ovvero la disciplina che regola il controllo degli investimenti stranieri. Si tratta della terza significativa riforma intercorsa nel diritto tedesco in un periodo di circa tre anni. Difatti

IL CARATTERE ECCEZIONALE DELL’IN HOUSE PROVIDING NELLA SCELTA DEL CONTRAENTE DELLA P.A.: UN ORIENTAMENTO CONSOLIDATO DAL CONSIGLIO DI STATO

23 marzo 2020 Carolina Quagliata Nella  sentenza  n.  681  del  27  gennaio  2020  il  Consiglio  di  Stato  ha sottolineato  l’eccezionalità  del  ricorso  al  modello  in  house  providing,  come deroga al ricorso al mercato, per l’affidamento diservizi da parte della Pubblica Amministrazione. La natura –ordinaria o eccezionale- dell’in house providing come modalità di affidamento di servizi è stata oggetto di orientamenti giurisprudenziali non sempre concordi tra loro, con differenze tra il giudice nazionale e quello comunitario. Nell’evoluzione  nazionale,  si  ricorda  da  un  lato  che  lo  stesso  giudice costituzionale nella sentenza n. 199 del 2012 ne dichiarava il carattere ordinario; inoltre si ricordano le sentenze n. 257 del 2015e n. 4902 del 2017 del Consiglio

I CONFINI DELL’OUTSOURCING

23 marzo 2020 Arianna Ottaviani La sentenza del T.A.R. Campania sez. III – Napoli, n. 5464 del 21 Novembre 2019 ha ad oggetto l’outsourcing delle attività amministrative, in particolare analizza una delle problematiche dell’istituto ossia il limite oltre il quale l’esternalizzazione non è consentita.  Come affermato dalla Cassazione Civile, sez. III,

L’ATTIVITA’ ISTRUTTORIA DELLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI NEL SUPERAMENTO DEL DISSENSO IN CONFERENZA DI SERVIZI

23 marzo 2020 Rosaria Morgante Nell’ambito del superamento del dissenso espresso da una pubblica amministrazione in conferenza di servizi, l’attività che la Presidenza del Consiglio dei Ministri deve svolgere in materia istruttoria assume un ruolo particolarmente interessante ed importante. Ed è proprio questo l’oggetto su cui il Tar Lazio, con

PANDEMIA E SOSPETTA SPECULAZIONE: NECESSITÀ DI UNA REGOLAMENTAZIONE FINANZIARIA TRANSNAZIONALE?

23 marzo 2020 Roberto Macchia Come reagì la Consob alla volatilità dei mercati determinata dall’attacco terroristico del 2001? Quando a Wall Street furono sospese le contrattazioni, in Italia vennero vietate le operazioni di vendita allo scoperto.  Oggi, di fronte ad un’inedita emergenza di carattere sanitario,  ci si chiede quali debbano essere

RETI ENERGETICHE SEMPRE PIÙ “SMART”: L’EMENDAMENTO AL DECRETO MILLEPROROGHE APRE LE PORTE ALLA GENERAZIONE DISTRIBUITA

23 marzo 2020 Eleonora Guaragna E’ ormai da tempo che la normativa comunitaria cerca di dare “slancio” al modello della generazione distribuita, paradigma di produzione e distribuzione elettrica dove l’energia viene generata nel punto il più vicino possibile alla domanda e alle utenze finali, attraverso impianti di piccole-medie dimensioni gestiti

SOCIETÀ PARTECIPATE DA UN’AZIENDA SANITARIA: LA LEGGE DELLA REGIONE LIGURIA N. 31 DEL 2019 E LA PRONUNCIA (MANCATA) DELLA CORTE DEI CONTI.

17 febbraio 2020 Lavinia Zanghi Buffi Lo scorso 11 dicembre, il Presidente della Regione Liguria ha rivolto alla Sezione Regionale di Controllo della Corte dei Conti una richiesta di parere ai sensi dell’articolo 7, comma 8, della legge 5 giugno 2003, n. 131, vertente sulla possibilità per un’azienda sociosanitaria locale