Lab-IP

Le cause dell’abusivismo edilizio e il rapporto con le calamità naturali: cosa ostacola le demolizioni?

EMMA MUSCO     13/12/2018     Il fenomeno dell’abusivismo edilizio è molto complesso poiché si intreccia con molti aspetti: risparmio economico, introiti mafiosi ed appalti poco trasparenti, corruzioni ed interessi della politica e dell’amministrazione pubblica. Ad ostacolare il ripristino della legalità concorrono varie cause. Tra queste, l’inerzia, la scarsa

L’individualizzazione del trattamento penitenziario nel decreto legislativo 2 ottobre 2018 n. 123

MATTEO PULCINI     15/12/2018     In data 2 ottobre 2018 sono stati emanati i tre decreti attuativi della delega contenuta nella l. 23 giugno 2017, n. 103. Tale delega, dall’art. 85 all’art. 87, fissava i criteri direttivi e i principi per guidare l’opera riformatrice in ambiti cruciali del

Definizione europea di «reato terroristico»: la decisione quadro 2002/475/gai e la nuova direttiva ue/2017/541

LAURA TROTTA     15/12/2018      La direttiva UE 2017/541, adottata il 15 marzo 2017, ha preso il posto della Decisione quadro 2002/475/GAI ed ha influito anche sulla Decisione 2005/671/GAI. Tale intervento normativo si inserisce nel solco concettuale idealmente disegnato dalla Risoluzione 2178 del 2014 relativamente alla quale il

L’effetto della sentenza ACHMEA sulle controversie arbitrali intra-UE pendenti ai sensi dell’art. 26 ect.

COSTANZA TRAPPOLINI     14/12/2018     Recentemente, con la sentenza del 6 marzo 2018, la Corte di Giustizia dell’Unione europea è intervenuta a giudicare della compatibilità con il diritto europeo di una clausola contenuta in un trattato internazionale bilaterale che prevede una procedura arbitrale di risoluzione delle controversie nascenti

L’impiego di beni immobili confiscati alla criminalità organizzata per servizi alla collettività: le agevolazioni del social bonus e i rischi della vendita ai privati, introdotta dal nuovo “decreto sicurezza”

CHIARA MAURO     13/12/2018     Il riutilizzo per finalità pubbliche e sociali dei beni immobili confiscati alla criminalità organizzata costituisce uno dei pilastri della legge 7 marzo 1996, n. 109, altrettanto conosciuta come legge Rognoni/La Torre. Con tale provvedimento, il legislatore ha infatti consentito la destinazione alla società

Il caso Whatsapp: l’Agcm tenta di ricondurre un contratto deragliato nei binari della liceità

Consuelo Napolitano      13/12/2018     Sono del Maggio 2017 gli esiti dei due procedimenti istruttori avviati qualche mese prima, nei confronti di WhatsApp Inc.                                                                                                                              L’Autorità Garante della concorrenza e del mercato sospetta che alcune delle condotte tenute dalla società, siano state poste in essere in violazione del Codice del

Il ruolo dell’Arera dal punto di vista tariffario: le criticità della tariffa puntuale sulla gestione dei rifiuti urbani

Mario Pizzuti     09/12/2018     Nell’arco di vent’anni, non si è ancora giunti ad una disciplina dettagliata su una questione centrale che da sempre ha riguardato la gestione dei rifiuti, ovvero, la questione tariffa o tassa. Si registrano numerosi ostacoli sia sul versante concettuale che pratico, determinanti non

Il lavoro penitenziario extramoenia e l’inclusione sociale: il “programma 2121”

MATTEO PULCINI     14/11/2018     In data 26 Settembre dell’anno corrente si è siglato, a Milano, un protocollo d’intesa riguardante il c.d. “Programma 2121” volto a favorire l’inserimento lavorativo di persone in condizione di restrizione della libertà ai fini di garantirne un miglior reinserimento sociale, di fornire formazione

Il decreto genova è legge:un iter di conversione travagliato per i condoni edilizi delle zone terremotate

EMMA MUSCO     15/11/2018     I recenti fatti di cronaca, relativi ai disastri causati dal maltempo e dalle costruzioni abusive, impongono delle riflessioni sull’argomento condono edilizio che è tornato a far parlare di sé non solo per le tragedie di questi giorni, ma anche per alcuni contenuti del

La co-progettazione in materia di servizi sociali : gli effetti indiretti del parere 2052/2018 del consiglio di stato

CHIARA MAURO     14/11/2018     Nell’ultimo decennio, l’utilizzo di strumenti collaborativi, quali la co-programmazione e la co-progettazione, in luogo della tradizionale gara di appalto, si è largamente diffuso nei rapporti tra Pubbliche Amministrazioni e Enti del Terzo Settore (ETS) per la gestione a livello territoriale di servizi sociali.