Lab-IP

Il piano triennale di prevenzione della corruzione Roma Capitale tra adempimento formale e prevenzione sostanziale

di Andrea Renzi 17/0217 1. Il piano triennale di prevenzione della corruzione – 2. L’adozione da parte di Roma Capitale – 3. Conclusioni 1. Il piano triennale di prevenzione della corruzione La prevenzione della corruzione si è qualificata come uno dei principali strumenti utilizzati dall’amministrazione al fine di impedire il

La diffusione del nuovo modello delle agenzie anticorruzione La Francia e la sua nuova “ANAC”

di Andrea Renzi 22/01/17 Le Service Central de la prévention contre la corruption (SCPC) – 2. L’avvento de l’Agence française anticorruption – 3. Le lanceurs d’alerte – 4. Dei particolari obblighi imposti alle grandi società – 5. La regolamentazione dei “représentants d’intérêts”   Le Service Central de la prévention contre

La valenza strategica degli appalti pubblici

22/01/17 di Federica Astrologo L’art 3, comma ii, del D. Lgs. n. 50/2016 definisce gli –  «appalti pubblici», i contratti a titolo oneroso, stipulati per iscritto tra una o più stazioni appaltanti e uno o più operatori economici, aventi per oggetto l’esecuzione di lavori, la fornitura di prodotti e la

Il rapporto tra i sistemi di controllo e la lotta alla corruzione nelle società pubbliche: il protocollo d’intesa tra Anac e Corte dei conti, le linee guida e il Piano Nazionale Anticorruzione dell’Anac.

di Eleonora Rubino 22/01/17 La corruzione è uno dei fattori che condiziona maggiormente lo sviluppo economico e sociale dell’Italia. Il contrasto alla corruzione vive costantemente l’evoluzione dei cambiamenti, non solo, del sistema organizzativo della pubblica amministrazione, ma anche, del fenomeno della corruzione, del mercato e dell’operatività delle grandi imprese. In

La tutela del dipendente che segnala illeciti. Il whistleblowing dal 2012 ad oggi

di Andrea Renzi 06/06/16   Premesse Da tempo in Italia la prevenzione e repressione della corruzione hanno impegnato grandemente l’attività legislativa ed amministrativa. La particolare insidiosità della fattispecie è data dalla sua natura necessariamente plurisoggettiva[1] in forma di contratto sinallagmatico; la mancanza di un soggetto passivo persona fisica rende particolarmente

Better safe than sorry – La prevenzione nella “legge Severino” alla luce della dir. MEF 25 agosto 2015 sulle società partecipate

di Alessandro Mura 22/11/15 1) Introduzione: considerazioni generali; quadro normativo e problemi interpretativi 1. Nella disciplina di comportamenti devianti, una strategia moderna ed efficace non può prescindere da un calibrato sistema di tutela preventiva. Ciò diviene di fondamentale importanza nell’attuale società del rischio, caratterizzata dal moltiplicarsi, in ogni ambito dell’agire

Il potere di commissariamento dell’Anac

di Alessia Romeo 26/10/15 Nel capo II, Titolo III del d.l. 24 giugno 2014, n. 90 dedicato alle “misure relative all’esecuzione di opere pubbliche”, l’art. 32 disciplina le “misure straordinarie di gestione, sostegno e monitoraggio delle imprese nell’ambito della prevenzione della corruzione” basate su due presupposti alternativi per la loro

IL “QUASI – COMMISSARIAMENTO” DI ROMA CAPITALE. Una breve analisi del nuovo assetto organizzativo dell’amministrazione capitolina a seguito delle misure adottate per far fronte al fenomeno Mafia Capitale e al Giubileo.

di Benedetta Barmann                                                                                                          03/09/15 Si è ormai diffusa da alcuni giorni la notizia della decisione del Consiglio dei Ministri di affiancare al Sindaco di Roma un commissario, il Prefetto Franco Gabrielli, in qualità di “tutor”, con un compito essenzialmente di controllo sugli atti amministrativi, definito anche “affiancamento politico – amministrativo”.

Norme anticorruzione e università non statali

  Benedetta Barman   Di sicuro interesse la sentenza con cui il Tar Lazio (n. 8376/2015) ha sancito l’inapplicabilità delle norme anticorruzione di cui al D.lgs. n. 33/2013 alle Università non statali legalmente riconosciute. Da ciò discende l’impossibilità di sottoporre tali enti al controllo dell’Anac. Ne risulta, quindi, decisamente accentuata

Senza categoria

Novità: segnalazione 4/2015 dell’ANAC e ordinanza 11131/15 delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione

Benedetta Barmann                                                                                          20/06/2015 Sul numero 27 di Guida al Diritto de Il Sole 24 ore si torna a parlare di anticorruzione. Il tema della settimana, infatti, si concentra sulle possibili modifiche che verranno apportate in materia di organizzazione della PA, al fine di prevenire e ridurre fenomeni corruttivi. Merita, in