Lab-IP

La digitalizzazione del sistema degli appalti attraverso lo snellimento degli oneri informativi: il Documento di Gara Unico Europeo

di Alessandra Marzioni 06/11/16 Il Documento di gara unico europeo  DGUE (European Single Procurement Document ESPD) è un’autodichiarazione dell’impresa sulla propria situazione finanziaria, sulle proprie capacità e sulla propria idoneità per una procedura di appalto pubblico. È disponibile in tutte le lingue dell’Unione e si usa per indicare in via

Procurement nell’innovazione

di Federica Astrologo 16/10/16 Nella disciplina comunitaria, è evidente l’orientamento del legislatore all’uso degli strumenti telematici per le  procedure ad evidenza pubblica. La disciplina comunitaria nel richiamare l’obbligatorietà dell’uso dei mezzi di comunicazione elettronici, prevede che l’uso degli strumenti elettronici nelle  procedure di appalto: “ … sia obbligatorio per le

L’esecuzione dell’appalto pubblico allo stato attuale del recepimento della Direttiva appalti 2014/14/UE

di Alessia Romeo 11/02/16 La riforma degli appalti pubblici è giunta all’approvazione della legge delega 28 gennaio 2016, n. 11 in cui il Governo è chiamato ad adottare un decreto legislativo di recepimento delle Direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE entro il 16 aprile 2016 e un decreto di riordino con

La chimera della semplificazione nella disciplina dei contratti pubblici

di Niccolò Macdonald 21/10/15 La semplificazione della disciplina dei contratti pubblici rappresenta un obbiettivo non solo primario ma obbligatorio del legislatore comunitario e nazionale. La regolamentazione di tale materia implica sicuramente un dato livello di complessità intrinseca; tuttavia, come dimostrato dalla maggior parte delle autorità di audit europee, spesso il

IL “QUASI – COMMISSARIAMENTO” DI ROMA CAPITALE. Una breve analisi del nuovo assetto organizzativo dell’amministrazione capitolina a seguito delle misure adottate per far fronte al fenomeno Mafia Capitale e al Giubileo.

di Benedetta Barmann                                                                                                          03/09/15 Si è ormai diffusa da alcuni giorni la notizia della decisione del Consiglio dei Ministri di affiancare al Sindaco di Roma un commissario, il Prefetto Franco Gabrielli, in qualità di “tutor”, con un compito essenzialmente di controllo sugli atti amministrativi, definito anche “affiancamento politico – amministrativo”.

Ragioni economiche ed articolazione della discrezionalità nel dialogo competitivo

L’istituto del dialogo competitivo costituisce la risposta del Legislatore europeo alle esigenze di flessibilità operativa delle stazioni appaltanti che si trovino di fronte appalti «particolarmente complessi». A tal proposito, la direttiva 31 marzo 2004/18/CE (art. 1, co.11, lett. c; art. 29), recepita nel nostro ordinamento con il decreto legislativo 12

Project Financing: un’opportunità colta solo parzialmente

    Il project financing (finanza di progetto) è uno strumento finanziario introdotto nel nostro ordinamento con la legge Merloni-ter del 1998 al fine di consentire e favorire la partecipazione di investitori privati nella realizzazione di un’opera o di un servizio pubblico: presuppone un finanziamento a lungo termine, tramite l’impiego

Public procurement e funzione di difesa

  Numerosi e peculiari sono i settori in cui è frequente il ricorso alle procedure di public procurement in Europa e negli Stati Uniti. Facendo riferimento all’anno 2010, il governo degli Stati Uniti ha partecipato, attraverso il public procurement, all’ampliamento della spesa pubblica nei settori della difesa, dell’energia, della salute,

La Corte Costituzionale si pronuncia sulla legittimità dell’arbitrato nei contratti pubblici come riformato dalla Legge Severino

Flaminia Ielo                                                                                                                               11/06/15 Si segnala la sentenza della Corte Costituzionale del 9 giugno 2015 n. 108 con la quale la Consulta ha statuito la compatibilità costituzionale della Legge Severino, nella parte in cui condiziona ad autorizzazione motivata da parte dell’organo di governo

Università, stop agli affidamenti in house al Cineca: non è pubblico

. . . . Sul Quotidiano del Diritto de Il Sole 24 Ore del 3 giugno è stato pubblicato l’articolo “Università, stop agli affidamenti in house al Cineca: non è pubblico”, di Francesco Machina Grifeo. “Gli affidamenti diretti che le Università dispongono a favore del Cineca sono illegittimi. Lo ha