Lab-IP

“Tutto ciò che può andare male, andrà male”: le anomalie dell’e-procurement.

di Federica Astrologo 17/02/17 I Sistemi di e-procurement, come qualsiasi altro sistema informatico, sono soggetti al rischio di insuccesso.”Tutto ciò che può andare male, andrà male” non conta quanto valido sia il procedimento, purtroppo i  sistemi di e-procurement, non sono un’eccezione a questa regola. Questi tipi  di problemi sono abbastanza

La valenza strategica degli appalti pubblici

22/01/17 di Federica Astrologo L’art 3, comma ii, del D. Lgs. n. 50/2016 definisce gli –  «appalti pubblici», i contratti a titolo oneroso, stipulati per iscritto tra una o più stazioni appaltanti e uno o più operatori economici, aventi per oggetto l’esecuzione di lavori, la fornitura di prodotti e la

il Green Public Procurement come volano della green economy italiana

Resoconto del Convegno “Lo sviluppo del GPP alla luce del nuovo codice degli appalti pubblici” (21 settembre 2016, Roma) di Alessandra Marzioni 21/09/16 Il 21 settembre ho assistito al convegno “Lo sviluppo del GPP alla luce del nuovo codice degli appalti pubblici”, organizzato dalla Fondazione per lo sviluppo sostenibile, che

L’esecuzione dell’appalto pubblico allo stato attuale del recepimento della Direttiva appalti 2014/14/UE

di Alessia Romeo 11/02/16 La riforma degli appalti pubblici è giunta all’approvazione della legge delega 28 gennaio 2016, n. 11 in cui il Governo è chiamato ad adottare un decreto legislativo di recepimento delle Direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE entro il 16 aprile 2016 e un decreto di riordino con

Nel nome di innovazione e sviluppo

di Camilla Cavallucci 18/01/16 Analizzando la direttiva 2014/24/UE balzano subito agli occhi due nuovi istituti creati ad hoc per dare piena realizzazione ai progetti innovativi che le amministrazioni si prefiggono di realizzare. Essi sono gli appalti pre- commerciali e i partenariati per l’innovazione: obbiettivo primario è quello di creare procedure

Key facts del Greening Government Commitments Annual Report 2013-2014 (February 2015)

di Alessandra Marzioni 18/01/16 Ogni anno il governo del Regno Unito pubblica un “Greening Government Commitments Report” in cui sono riassunti i progressi verso gli obiettivi di riduzione del consumo delle emissioni di gas serra, dei voli nazionali, dei rifiuti, della carta e dell’acqua. Le performance di ogni anno sono

I Green Public Procurement: una risposta della pubblica amministrazione alla sfida dello sviluppo sostenibile

di Alessandra Marzioni 18/01/16 Il 2015 si è chiuso con la Conferenza internazionale sul clima a Parigi (COP 21), un evento la cui risonanza mediatica ha riacceso i riflettori sulla problematica del surriscaldamento climatico e delle sue conseguenze disastrose. I punti fondamentali dell’accordo sono il contenimento dell’aumento della temperatura sul

La residualità della tutela risarcitoria nel contenzioso sugli appalti pubblici

Di Alessia Romeo 22/11/15 Gli strumenti di tutela che un partecipante a una gara pubblica può esperire una volta che questa si è conclusa sono diversi e graduali anche in termini di soddisfazione per chi li utilizza. In primo luogo il meccanismo cautelare di matrice comunitaria noto come stand still

Ragioni economiche ed articolazione della discrezionalità nel dialogo competitivo

L’istituto del dialogo competitivo costituisce la risposta del Legislatore europeo alle esigenze di flessibilità operativa delle stazioni appaltanti che si trovino di fronte appalti «particolarmente complessi». A tal proposito, la direttiva 31 marzo 2004/18/CE (art. 1, co.11, lett. c; art. 29), recepita nel nostro ordinamento con il decreto legislativo 12

Public procurement e settore militare

Il public procurement è sicuramente uno strumento usato ed abusato nel settore della difesa. A causa della sua importanza economico-strategica in questo ambito di investimenti, sono state elaborate normative derogatorie rispetto alle normali procedure di affidamento dei lavori pubblici. L’Unione Europea ha affrontato la questione inserendo nel TFUE l’art. 346