Lab-IP

Un accordo tra la Volkswagen e il Department of Justice sul caso «dieselgate»

    La vicenda Volkswagen del “dieselgate” giunge a una prima conclusione negli Stati Uniti. L’azienda (oltre al costo di 15 miliardi di dollari, imposto per il ritiro delle auto e il ripristino di sistemi di controllo adeguati: sono stati 11 milioni i veicoli interessati) ha “patteggiato” una ulteriore multa

La sorte incerta dei metodi di determinazione delle tariffe nel settore idrico.

di Vittoria Vetrano 25/09/16 Le sentenze  di Tar Lombardia, sez. II, 26 marzo 2014, n. 779 e 780, che si commentano, potrebbero  apparire di scarso interesse per gli operatori del settore dal momento che affrontano la problematica delle tariffe del servizio idrico, gia’ oggetto di un recente intervento dell’Autorità per

La CGUE boccia l’Italia sulla proroga automatica delle concessioni demaniali marittime. Il difficile rapporto tra tutela della concorrenza e sfruttamento dei beni pubblici

di Benedetta Barmann 18/07/16 La decisione della Corte di ritenere in contrasto con il diritto europeo la proroga automatica delle concessioni non costituisce, di certo, “un fulmine a ciel sereno”:  trattasi, in realtà, di una decisione abbastanza prevedibile e preceduta da vari “campanelli d’allarme”. Sul rilascio e il rinnovo delle

Il “Baratto” amministrativo: una nuova modalità di saldare i propri debiti verso la pubblica amministrazione

di Flaminia Ielo Il sostantivo baratto deriva dal greco “prattein”, che letteralmente può essere tradotto nel nostro “negoziare”, “trattare affari”. Tradizionalmente, il concetto di baratto è stato usato per definire una forma elementare di commercio, lo scambio diretto di beni o servizi fra persone, aziende, istituti, senza far uso della

IL “QUASI – COMMISSARIAMENTO” DI ROMA CAPITALE. Una breve analisi del nuovo assetto organizzativo dell’amministrazione capitolina a seguito delle misure adottate per far fronte al fenomeno Mafia Capitale e al Giubileo.

di Benedetta Barmann                                                                                                          03/09/15 Si è ormai diffusa da alcuni giorni la notizia della decisione del Consiglio dei Ministri di affiancare al Sindaco di Roma un commissario, il Prefetto Franco Gabrielli, in qualità di “tutor”, con un compito essenzialmente di controllo sugli atti amministrativi, definito anche “affiancamento politico – amministrativo”.

Norme anticorruzione e università non statali

  Benedetta Barman   Di sicuro interesse la sentenza con cui il Tar Lazio (n. 8376/2015) ha sancito l’inapplicabilità delle norme anticorruzione di cui al D.lgs. n. 33/2013 alle Università non statali legalmente riconosciute. Da ciò discende l’impossibilità di sottoporre tali enti al controllo dell’Anac. Ne risulta, quindi, decisamente accentuata

Senza categoria

La Corte costituzionale si pronuncia sul blocco degli stipendi nella pa

  Benedetta Barman La Corte Costituzionale, dopo essersi pronunciata a fine aprile sull’illegittimità dello stop alla perequazione delle pensioni, si impone nuovamente all’attenzione dell’opinione pubblica con una nuova sentenza, riguardante la questione del blocco della contrattazione pubblica, previsto a partire dal 2010. La Consulta, in particolare, ha affermato l’illegittimità del

Senza categoria

Novità: segnalazione 4/2015 dell’ANAC e ordinanza 11131/15 delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione

Benedetta Barmann                                                                                          20/06/2015 Sul numero 27 di Guida al Diritto de Il Sole 24 ore si torna a parlare di anticorruzione. Il tema della settimana, infatti, si concentra sulle possibili modifiche che verranno apportate in materia di organizzazione della PA, al fine di prevenire e ridurre fenomeni corruttivi. Merita, in

La relazione annuale dell’Agcm

  Sul Corriere della Sera del 18 giugno 2015, un articolo di Paola Pica commenta la presentazione della Relazione annuale dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato. “ La politica della concorrenza come strumento necessario per uscire dalla crisi «e riprendere un sentiero di crescita», come «antidoto» alla corruzione, la